Come fotografare la Via Lattea

– TUTORIAL –

da | Ott 25, 2023 | Tutorial

Come fotografare la Via Lattea

La Via Lattea è senz’altro uno dei soggetti più ambiti per chi pratica la fotografia notturna.

Le notti stellate ci offrono uno spettacolo incredibile e, imparare a catturare la bellezza di galassie remote come la nostra, richiede un mix affascinante di tecnica, pazienza e creatività.

In questo tutorial, ti accompagnerò attraverso i passaggi essenziali per fotografare la Via Lattea. Dalle scelte dell’attrezzatura alle impostazioni della macchina fotografica. Preparati ad immergerti nel buio della notte, a catturare stelle e galassie lontane e a creare fotografie che incanteranno gli occhi e l’anima.

viaggio fotografico tenerife

Cos’è la Via Lattea

La Via Lattea è una vasta galassia a spirale a cui appartiene il nostro sistema solare. È costituita da miliardi di stelle, pianeti, gas interstellare, polvere cosmica e materia oscura, il tutto legato insieme dalla forza gravitazionale.

La Terra si trova all’interno di questa galassia, situata a circa 27.000 anni luce dal centro galattico. La Via Lattea è visibile come una striscia luminosa nel cielo notturno, formata dalle stelle che compongono la galassia e che si estendono attraverso il nostro campo visivo sulla Terra. La sua esatta struttura e dimensione sono stati oggetto di studi scientifici, ma gran parte delle nostre conoscenze sono basate su osservazioni astronomiche e modelli teorici.

Per fotografare la Via Lattea …

Per ottenere scatti spettacolari della Via Lattea, è importante sapere innanzitutto cosa compromette la sua visibilità.

come fotografare la via lattea

Inquinamento Luminoso

L’inquinamento luminoso causato dalle luci delle città può rendere difficile vedere la Via Lattea. Cerca luoghi lontao dalle città, o fonti di luce artificiale. Puoi cercarli su Light Pollution Map.

Condizioni Atmosferiche

Le condizioni atmosferiche, come la presenza di nuvole, nebbia e umidità, possono ostacolare la visibilità della Via Lattea. Puoi controllare le previsioni metero e la qualità dell’aria mediante le più comuni app come Il meteo.it , 3B Meteo , Meteo & Radar .

Luna

La luce della luna può oscurare la Via Lattea. Le notti di luna nuova o di luna crescente con una luna bassa sull’orizzonte offrono le migliori condizioni per l’osservazione astronimica. Controlla le fasi lunari su Calendario Lunare.

Altitudine e Latitudine

Luoghi ad alta altitudine, come le vette delle montagne, offrono una maggiore chiarezza atmosferica e riducono la quantità di atmosfera attraverso cui la luce deve passare, migliorando la visibilità della Via Lattea. Inoltre, posizioni più vicine all’equatore offrono una visibilità migliore rispetto alle regioni più lontane dall’equatore.

Stagione

La Via Lattea è più visibile durante certe stagioni dell’anno a causa dell’inclinazione dell’asse terrestre e della posizione della Terra nella sua orbita attorno al Sole. In molte regioni dell’emisfero settentrionale, la primavera e l’estate spesso offrono le migliori opportunità per osservare la Via Lattea.

Orario

La Via Lattea può essere osservata al meglio durante le VERE ore notturne, dopo il crepuscolo astronimico, quando il cielo è più scuro quindi e la Via Lattea è alta nel cielo. Puoi consiltare tutte le informazioni con PhotoPills .

move shoot move

Come fotografarla

Attrezzatura Necessaria

Fotocamera DSLR o mirrorless: è essenziale una fotocamera con impostazioni manuali per avere il controllo completo su esposizione, apertura e sensibilità ISO.

Obiettivo luminoso: Un obiettivo con un’ampia apertura (f/2.8 o inferiore) cattura più luce consentendo di tenbere bassi gli ISO.

Treppiede stabile: Un treppiede robusto è fondamentale per evitare le vibrazioni e mosso durante l’esposizione lunga.

Comando remoto o autoscatto: Per evitare di toccare la fotocamera e causare del micro-mosso durante lo scatto.

Batterie extra : è importante avere abbastanza energia e con sè poichè saranno necessarie molte esposizioni lunghe.

viaggio fotografico Tenerife
viaggio fotografico Tenerife
via lattea

Impostazioni fotocamera

Modalità Manuale (M): Imposta la fotocamera in modalità manuale per avere il controllo completo.

Apertura del diaframma: Usa un’apertura ampia (f/2.8 o inferiore) per catturare più luce possibile.

Tempi di scatto: Tempi troppo lunghi causeranno stelle mosse per effetto della rotazione Terrestre. Un grandangolo (es 14mm) ti consentirà di allungarli il più possibile. Prova con 20sec per poi diminuire se necessario.

Sensibilità ISO: Aumenta l’ISO per catturare più luce, generalmente tra 1600 e 6400. Trova un equilibrio per evitare troppo rumore nell’immagine.

Messa a fuoco: Imposta l’obiettivo sulla messa a fuoco manuale e regolalo finemente circa all’infinito per rendere le stelle nitide.

viaggio fotografico Tenerife
via lattea

Composizione e inquadratura

Cielo: Cerca di catturare la giusta porzione del cielo in modo da includere la parte più interessante della Via Lattea, il nucleo! Ricorda che la via lattea deve essere un elemento di arricchimento della foto e non il soggetto principale.

Scelta del soggetto: includi sempre elementi nel primo piano come montagne, alberi o ruscelli ecc. Questo renderà le tue foto più interessanti e più profonda!

Regole e griglie: aiutarsi con le più comuni regole compositive può aiutare a trovare il giusto punto di ripresa. Ricorda che fare un passo più a destra o sinistra può cambiare radicalmente la chiave di lettura di una foto.

come fotografare la via lattea
via lattea
come fotografare la via lattea
via lattea
Via Lattea

Preparazione allo scatto

Batterie: Assicurati di avere batterie completamente cariche e porta con te batterie di ricambio, poiché il freddo e le lunghe esposizioni possono scaricarle più velocemente.

Memoria: Sicuramente ci ritroveremo a dover fare moltepòlici tentativi prima di riuscire a realizzare la foto definitiva. Usa schede di memoria di grandi dimensioni per immagazzinare molte foto.

Scatta in RAW: Scatta le foto nel formato RAW anziché JPEG. Questo ti darà maggiore flessibilità nella post-produzione.

Bilanciamento del bianco: Imposta il bilanciamento del bianco in manuale (K), tra i 3500 e 4000 Kelvin, in base alla location e alle luchi ambientali della zona.

Dopo lo scatto

Modifica l’immagine: Usa software di editing come Adobe Lightroom o Photoshop per regolare l’esposizione, il contrasto e la saturazione dei colori.

Sperimenta: Gioca con l’editing per far risaltare i colori della via lattea e rendere l’immagine più accattivante. Puoi farlo anche in modo localizzato grazie alle maschere di Lightroom o Photoshop.

Correzione del bilanciamento del bianco: Potresti dover regolare il bilanciamento del bianco per compensare inquinamento luminoso e colori del cielo.

Riduci il rumore: L’aumento dell’ISO può causare rumore nell’immagine. Usa software di editing come Adobe Lightroom per ridurre il rumore senza sacrificare i dettagli utilizzando l’opzione “luminanza” oppure “Riduci disturbo con AI”.

workshop fotografico dolomiti
viaggio fotografico tenerife
workshop fotografico dolomiti
viaggio fotografico tenerife

Altre tecniche per fotografare la Via Lattea

Esistono diversi approcci, tecniche e strumenti per fotografare al meglio la Via Lattea.

Scatto singolo

E’ senz’altro il metodo più veloce e semplice per fotografare la via lattea. Se il sensore della nostra macchina fotografica ci garantisce una discreta resistenza ad alti ISO e aggiunta possediamo un ottimo obiettivo grandangolare luminoso, magari f/2.8 o meno), avremo maggiori probabilità di realizzare una buona fotografia al paesaggio notturno e alla via lattea, gia partendo da un singolo scatto.

workshop fotografico val dorcia
viaggio fotografico tenerife

Astroinseguitore

Se invece abbiamo un attrezzatura non proprio prestante o semplicemente vogliamo ottenere il massimo della qualità della nostra foto, possiamo ricorrere all’utilizzo di un astroinseguitore.

Ma che cos’è un Astroinseguitore? Per capire di cosa si tratta ti rimando a questo Articolo e a questo Tutorial dove spiego il funzionamento del modello Moove Shoot Moove.

Per ora mi limito a dirti che con un astroinseguiutore potrai compensare il moto apparente delle stelle per effetto della rotazione terrestre e quindi riuscire ad allungare tantissimo i tempo di scatto senza che queste vengano mosse o “strisciate”, figo no?!

Doppia esposizione

Ti basterà avviare l’esposizione con l’astroinseguitore ascceso, magari allungando molto di più i tempi così da acquisire più luce, segnale e dettaglio dalla via lattea. A questo punto ti accorgerai che il terreno risulta mosso, è del tutto normale. Ripeti l’esposizione questa volta spegnendo l’astroinseguitore, per ottenere il terreno fermo e nitido. Sarà necessario successivamente unire le due foto in Photoshop.

Vieni a caccia di Via Lattea!

Ti piacerebbe apprendere le tecniche più avanzate e imparare ad ottenere il massimo dalla fotografia notturna?

Unisciti anche tu ad uno dei miei Viaggi o Workshop Fotografici per vivere un’avventura emozionante all’insegna della fotografia del paesaggio, insieme ad appassionati come te!

0 Comments

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
    0
    Il tuo carrello
    Il carrello è vuoto.Ritorna allo Shop
      Applica Coupon